Connect with us

Calciomercato Juventus

Voleva scambiare Soulè per un trentenne | Giuntoli vs Allegri, clamoroso retroscena: rischiato un danno da 50 milioni

Published

on

Giuntoli, Allegri e Soulé - Foto ANSA - Jmania.it

Giuntoli, Allegri e Soulé – Foto ANSA – Jmania.it

La scorsa estate Soulè è stato proposto come merce di scambio per arrivare al forte attaccante esterno, l’affare poteva costare molto in prospettiva futura

Terza stagione sulla panchina della Juventus per Max Allegri. Seconda parentesi in bianconero per il tecnico livornese che, subentrato ad Antonio Conte, diede continuità al ciclo vincente della Vecchia Signora portandola a giocarsi ben due finali di Champions League, poi perse contro le spagnole Barcellona e Real Madrid.

Al suo ritorno si è trovato una rosa meno competitiva rispetto a quella che aveva lasciato. Ha predicato calma anche alla piazza e dopo due stagioni tra alti e bassi, e con defezioni extrasportive, finalmente la sua squadra è tornata a competere per lo Scudetto.

Lo scontro diretto perso con l’Inter non spegne le speranze di conquistare il titolo nazionale dato che ci sono ancora quindici partite da disputare e che il cammino dei bianconeri è stato ben al di sopra delle aspettative, con una media punti molto alta.

In un momento di difficoltà è riuscito a far fruttare le risorse tecniche a disposizione, dando la possibilità di emergere a diversi talenti cresciuti nel settore giovanile ma resta la sua predilezione per i giocatori d’esperienza.

La Juventus e la proposta respinta dal Sassuolo per Berardi

A tal proposito emerge un retroscena che riguarda la sessione di mercato della scorsa estate. Cristiano Giuntoli aveva provato a convincere il Sassuolo e Domenico Berardi a firmare per la Juventus, proponendo agli emiliani un’offerta di 20 milioni e il cartellino di uno tra Iling Junior o Soulè.

Col senno di poi, quel rifiuto si è rivelato una notizia positiva data l’esplosione nel Frosinone di Matias, autore di ben dieci reti sinora con i ciociari e leader del reparto offensivo. Il prezzo è salito e adesso i bianconeri, in caso di cessione, potrebbero ottenere una notevole plusvalenza.

Domenico Berardi calcia il rigore a Udine - Foto ANSA - Jmania.it

Domenico Berardi calcia il rigore a Udine – Foto ANSA – Jmania.it

Il Sassuolo rischia la retrocessione e Berardi potrebbe cedere alle avances bianconere

Adesso il Sassuolo si trova in piena zona retrocessione e privato del suo giocatore di maggiore talento, fermo per un infortunio. Gli emiliani rischiano seriamente di tornare in Serie B dopo un decennio da Cenerentola nel massimo campionato italiano.

Chissà se quest’operazione di mercato avrebbe portato vantaggi ad entrambe le squadre. Resta il fatto che la Juventus potrebbe tentare di nuovo di convincere il giocatore italiano a firmare.