Connect with us

Calciomercato Juventus

“Non rinnoverà mai”: Rabiot, ecco perché non può restare | Il motivo sconvolge i tifosi

Published

on

Rabiot

Rabiot (ANSA) – Jmania.it

I tifosi juventini sono disperati: il rinnovo di Rabiot appare impossibile. Le motivazioni sono da non credere

Quando Cristiano Giuntoli è arrivato per la prima volta a Torino all’inizio di questa estate, nessuno si aspettava certe dichiarazioni che rilasciata in conferenza stampa. Il nuovo ds dei bianconeri infatti, nonostante gli otto anni trascorsi a Napoli, non si è fatto problemi ad ammettere che diventare un dirigente della Vecchia Signora era un sogno che si realizzava, perché lui e il padre tifavano bianconeri da sempre.

E il padre ha citato Giuntoli in quel discorso, spiegando che sarebbe stato felice della sua scelta di unirsi alla Juventus e raccontando delle infinite trasferte che facevano in autobus pur di andare a tifare la Vecchia Signora.

Dichiarazioni che sicuramente non avranno fatto piacere ai tifosi napoletani, che si son sentiti doppiamente traditi, ma che spiegano meglio le motivazioni per cui Giuntoli ha accettato una sfida così difficile.

Il ds non è infatti stato ingaggiato per un progetto di breve termine, in cui può finalmente puntare con stabilità ai massimi trofei. Lo ha spiegato lui stesso nel suo discorso di Natale: il suo compito è far tornare grande la Juventus, ma questo non può avvenire subito. Prima infatti ci sono i coni della società da sistemare, perché la nuova dirigenza che si è insediata dopo Agnelli, vuole intraprendere un nuovo percorso di sostenibilità economica.

Il difficile lavoro di Giuntoli alla Juventus

Molti tifosi si sono lamentati del fatto che Giuntoli non abbia portato nessun nuovo acquisto di rilievo durante il suo primo calciomercato estivo, ma al momento le priorità di lavoro del ds riguardano soprattutto il fronte delle cessioni e dei rinnovi.

C’è infatti, come ha raccontato in un’intervista alcuni mesi fa, tra i suoi primi compiti quello di far abbassare l’età media della squadra e il monte ingaggi, andando però a blindare tutti i calciatori più importanti. E Giuntoli in tal senso ha fatto un grande lavoro sottotraccia, sul fronte delle cessioni si è preso la responsabilità di escludere Bonucci dal progetto, e su quello dei rinnovi ha già ottenuto un grande risultato con quello di Locatelli.

Rabiot, salta il rinnovo: ecco il motivo

Non è un segreto poi che fosse un suo grande desiderio anche quello di rinnovare Rabiot prima di Natale. Ma come ha dichiarato la madre-agente del francese, non c’erano ancora le condizioni per un accordo.

E la trattativa potrebbe essere definitivamente saltata a causa di una decisione presa in questi giorni dalla politica italiana. Il governo ha infatti detto stop al decreto crescita nel calcio, e questo significa che non ci sarà più la detassazione prevista per l’ingaggio dei calciatori stranieri. Saltata questa norma, per la Juventus sarà difficilissimo confermare l’ingaggio faraonico di Rabiot, al punto che un utente su Twitter è certo che questa sia conferma