Connect with us

Calciomercato Juventus

Juventus-Conte, futuro scritto: l’allenatore torna in panchina

Published

on

Antonio Conte è pronto a tornare sulla panchina bianconera? Ne parla il Corriere dello Sport oggi. Diversi fattori favoriscono il ritorno.

La Juventus è tornata a lottare per qualcosa di veramente concreto. Lo Scudetto quest’anno non è soltanto un sogno, e lo dimostra la posizione in classifica con i recenti risultati. Secondo posto per la Vecchia Signora, a due punti di distanza dalla capolista Inter. La sensazione è che sarà una stagione di lotta serrata, in cui la Juve potrà davvero dire di nuovo la sua. La squadra di Massimiliano Allegri è tornato a mostrare caratteristiche e pregi che mancavano da anni. Mentalità, grinta e consapevolezza dei propri mezzi stanno permettendo ai bianconeri di affermarsi come una delle principali forze della Serie A. Tanto merito, chiaramente, va proprio all’allenatore, coraggioso anche nel lanciare tanti giovani di talento. Allegri può fare l’impresa quest’anno? Perché no, ma forse per chiudere in bellezza la sua storia a Torino. Nonostante il suo contratto sia in scadenza nel 2025, il prossimo giugno può essere il momento dell’addio. C’è l’Arabia Saudita pronta a ricoprirlo di milioni e secondo le fonti più accreditate Max sta veramente contemplando l’addio. Chi al suo posto? Il primo nome torna ad essere quello di Conte.

Juventus, il ritorno di Conte non è più solo un’ipotesi

Il Corriere dello Sport riferisce oggi che per il post-Allegri c’è Antonio Conte in pole. A fomentare l’ipotesi le recenti dichiarazioni dell’allenatore salentino, che ha fatto ben intendere di gradire un possibile ritorno alla Vecchia Signora. D’altronde, lui vive con la famiglia a Torino, e ha sempre ammesso di voler allenare un club nel quotidiano (dunque non una Nazionale) e di farlo ad inizio stagione. Non accetterebbe infatti altri incarichi in corsa. Dunque, dopo quell’addio burrascoso nel 2014, la possibilità di un ritorno è contemplata nel concreto. In caso di addio di Allegri a fine stagione, le strade di Conte e della Juventus potrebbero incrociarsi di nuovo.