Connect with us

Juventus News

Conte apre alla Juve: “Matrimonio possibile, ma si fa in due”

Published

on

Antonio Conte ha partecipato ad un evento dove ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito ad un suo possibile ritorno sulla panchina della Juve.

Il futuro di Antonio Conte è sempre un tema caldo quando si parla della prossima stagione. Il mister leccese è al momento senza squadra e sembrerebbe aver rifiutato a più riprese le avances di Aurelio De Laurentiis, che aveva pensato a lui come sostituto di Rudi Garcia prima di arrivare a Walter Mazzarri nelle scorse settimane.

Al termine di questa stagione si tireranno le somme anche in casa Juve, dove la permanenza di Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera non è per nulla scontata, nonostante la scadenza del contratto fissata a giugno del 2025 e una posizione in classifica che attualmente può far ben sperare i tifosi della Vecchia Signora. Ecco quindi che il nome di Antonio Conte torna in orbita anche a causa di alcune dichiarazioni che lo stesso allenatore ha rilasciato all’Università del Salento, in occasione dell’evento “Sport Soft Skills” organizzato dall’ateneo. Di seguito le sue parole.

Le parole di Conte sul possibile ritorno alla Juve: “Tornare sarebbe un sogno, per ora mi godo il tempo libero”

Antonio Conte, ex allenatore della Juve

Photo by: Getty Images

“Tornare alla Juve? I matrimoni si fanno sempre in due, però si può sempre sognare e sperare di sposarti ancora una volta. L’importante è che ci sia condivisione di pensiero da entrambe le parti, ma in questo momento voglio godermi il mio tempo libero, continuando sempre a studiare e aggiornarmi per ampliare le mie conoscenze”. 

“Se dovesse capitarmi qualcosa di importante, che possa donarmi di nuovo le emozioni di cui ho bisogno, allora tornerò a lavorare in panchina. Da calciatore ero bravo, mi dò un 8 come voto. Non ero sicuramente un fuoriclasse perché le mie caratteristiche erano la corsa, il sacrificio e il sudore, ma da allenatore penso di aver raggiunto un livello che non ho mai avuto quando giocavo”.