Connect with us

News calcio

Putiferio in Nazionale: il giocatore più rappresentativo è fuori | C’entra addirittura la politica

Published

on

Samuel Eto'o

Samuel Eto’o (Lapresse) – Jmania.it

Caos in Nazionale, il calciatore più conosciuto e forte della rosa, è stato messo fuori dal gruppo. Situazione molto critica.

Che la nazionale sia il sogno massimo, il traguardo sportivo di ogni calciatore non è certo un mistero, anche perchè capita spesso di sentirlo affermare agli stessi giocatori durante le interviste che rilasciano.

D’altronde, per quanto possa essere gratificante giocare in un grande club che ogni anno lotta per gli obiettivi più ambiziosi, è difficile competere con il fascino e l’amore della nazionale. Giocare per il proprio paese significa infatti avere un intero popolo che tifa per te, spezzando tutte le rivalità e le divisioni a cui assistiamo quasi ogni domenica nel campionato nazionale.

Anche perché non bisogna dimenticare che la nazionale ha una cassa mediatica molto più grande di quella dei campionati, e difatti i Mondiali vengono seguiti con costanza ed entusiasmo anche da coloro che di solito non guardano mai calcio durante l’anno.

Per tutti questi motivi, per un giocatore poter vestire la maglia della propria nazionale è il sogno sportivo più ambito. Certo, non sempre le cose vanno bene e a volte la Nazionale rischia di diventare una maledizione per lo stesso calciatore.

Il difficile rapporto di Baggio sulla nazionale

Lo sa bene ad esempio Roberto Baggio che nonostante una carriera da fuoriclasse assoluto, viene ancora ricordato per il rigore sbagliato in finale a Pasadena contro il Brasile che costò il Mondiale all’Italia.

A volte invece, capita che i rapporti tra il Ct e i suoi calciatori possano degenerare. Sempre Roberto Baggio, ad esempio, ha perso una parte decisiva della sua carriera in nazionale, a causa di un rapporto fin troppo conflittuale con Arrigo Sacchi.

Onana

Onana (ANSA) – Jmania.it

Onana fuori dalla Coppa d’Africa? Cosa sta succedendo

È un po ‘diversa invece la vicenda che sta coinvolgendo l’ex portiere dell’Inter Onana, che potrebbe essere escluso dalla Coppa d’Africa che sta per iniziare.

Onana aveva già lasciato la sua nazionale durante il Mondiale in Qatar sorprendendo tutti dopo una dura lite con Samuel Eto, suo ex mentore e dirigente della nazionale Camerunese. Onana era poi rientrato titolare l’anno dopo, e dunque la crisi sembrava finita. Invece, adesso la Gazzetta dello Sport racconta di come i dissidi tra Onana ed Eto’o non siano mai finiti, con il dirigente del Camerun che sta riflettendo su una possibile esclusione dalla rosa che andrà a giocarsi la Coppa d’Africa.