Connect with us

Juventus News

‘No ai Mondiali’: doccia gelata per l’Italia | Milioni di tifosi increduli dopo l’annuncio

Published

on

Coppa del mondo

Coppa del mondo (Twitter) – Jmania.it

Clamoroso, arriva il no ufficiale ai Mondiali. I tifosi italiani non riescono ancora a crederci: ecco cosa sta succedendo.

Non è così sbagliato affermare che Luciano Spalletti ha già vinto la sfida con la Nazionale. Sembra strano dirlo in un momento in cui ancora l’Italia deve dimostrare il suo valore ad Euro 2024 e provare di nuovo a sorprendere tutti, considerato che gli azzurri arrivano alla competizione come campioni in carica.

Ma già solo il fatto di essersi qualificati, è una vittoria che non va per nulla sottovalutata. Spalletti sapevano bene quanto fosse complicata la sfida che lo attendeva, e non soltanto perché prendeva in mano la guida tecnica della nazionale italiana a poche settimane da delle partite di qualificazione fondamentali per ottenere l’accesso ad Euro 2024, in cui di tempo per lavorare sulla sue idee tattiche che n’era pochissimo.

Il problema più che altro è che prendeva in mano un gruppo che era già stato eliminato per due volte di seguito dalle qualificazioni mondiali, persino sotto la guida di quello stesso CT che li aveva portati al trionfo agli scorsi europei.

C’era dunque in primo luogo da ricacciare indietro questo fantasma, e chi pensava che la qualificazione ad Euro 2024 fosse quasi scontata per l’Italia, ha forse dimenticato troppo presto i traumi che abbiamo vissuto.

Il grande lavoro fatto da Spalletti con la nazionale

Per questo, quanto fatto dal tecnico toscano non va per nulla sottovalutato, a prescindere da come andranno gli Europei il prossimo anno. Sorprende poi molto come durante la sfida contro la Macedonia del Nord e quella contro l’Ucraina, si siano già visti dei movimenti e dei principi tattici che siamo solitamente abituati ad osservare in un club.

Altro segno inequivocabile di quanto il lavoro del tecnico di Certaldo sia già penetrato nei giocatori. La speranza adesso è che, al di là dell’Europeo, centreremo le prossime qualificazioni, possibilmente senza dover decidere tutto all’ultima partita.

Gravina

Gravina (ANSA) – Jmania.it

Ufficiale, l’Italia dice addio ai Mondiali

Nel frattempo il presidente Gravina ha ufficializzato che la nostra nazione non ci sarà tra le candidature per i Mondiali del 2030.

Una scelta fatta per motivi prettamente politici, come ha spiegato lo stesso Gravina ai giornalisti: “Abbiamo rifiutato la proposta in maniera convinta, pur coscienti della grande possibilità di successo di quell’abbinamento insieme all’Egitto: Egitto, Arabia Saudita e Italia. Lo abbiamo fatto per ragioni di problemi internazionali, legate al caso Regeni, e per la non condivisione di alcuni valori. Non si può far finta di nulla sempre”.