Connect with us

Interviste

Inzaghi: “Juventus bravissima a difendersi. Abbiamo padroneggiato con la palla”

Published

on

Simone Inzaghi ha commentato Juventus-Inter nel post-partita di DAZN. Il tecnico si è detto rammaricato per il pareggio. Voleva vincerla. Le sue parole.

Giusto il pareggio?: “Per come è venuto ci prendiamo questo pareggio contro una squadra che è bravissima a difendersi. Siamo rimasti concentrati e siamo stati bravi a pareggiare con una grandissima giocata, anche se abbiamo sbagliato qualcosa nell’occasione del loro gol. Nel secondo tempo non abbiamo creato molto, ma per come si era messa la sfida ci prendiamo questo pari che alla vigilia non avrei firmato”.

Prestazione: “La squadra ha fatto quello che si doveva fare, l’anno scorso in una partita identica poi abbiamo perso. Non è semplice giocare contro questa Juventus che si difende molto bene, ma siamo venuti a Torino a padroneggiare il gioco e il ritmo. I ragazzi sono stati bravi a rimanere lucidi dopo aver preso il gol”.

Juventus unica rivale Scudetto?: “Son tutte squadre importanti. Ieri non ho visto il Milan o il Napoli, ma sono ottime squadre, costruite per stare al vertice come Juventus e Inter. Poi ci sono altre squadre pronte a farsi sotto”.

Difesa Juventus: “Quello che avevamo prospettato si è verificato. Ovvero che la Juventus ci avrebbe aspettato per sfruttare qualche ripartenza. E loro sono molto bravi in questo. Con la Juventus, con gli spazi così stretti, non è facile trovare linee di passaggio”.

Emergenza infortuni: “Gestire la stagione per noi è complicato. Abbiamo una settimana difficile. Benfica, Napoli… Ci mancano i giocatori. Se stasera avevo Bastoni, Pavard, e il miglior Cuadrado, sarebbe stato diverso. Abbiamo qualche problemino che dobbiamo cercare di risolvere, perché giochiamo ogni 48/72 ore. Speriamo di recuperare almeno Sanchez per le prossime sfide. Bastoni e Pavard più in là. Siamo in difficoltà e per questo dobbiamo lavorare di più”.