Connect with us

Interviste

Sarri: “Non abbiamo fatto bene, ma il risultato è importante”

Maurizio Sarri al termine di Lokomotiv Mosca-Juventus: ai microfoni di Sky ammette che la prestazione non sia stata buona, ma contava il risultato

Published

on

La Juventus è qualificata agli ottavi di finale di Champions League ma solo grazie alla giocata di un singolo (Douglas Costa): lo sa bene Maurizio Sarri, che si presenta davanti alle telecamere di Sky Sport al termine della vittoria sulla Lokomotiv Mosca per 1-2. “Non abbiamo fatto una delle nostre migliori prove – ammette il tecnico bianconero -. Abbiamo concesso tante ripartenze agli avversari, nel primo tempo ho visto una squadra troppo aperta, nella ripresa invece abbiamo fatto girare il pallone troppo lentamente. Bene il risultato, l’ha decisa Douglas Costa in collaborazione con Higuain”.

Il brasiliano è entrato in campo da trequartista, ma è da esterno che ha dato il contributo maggiore alla causa. “È stato fermo per tanto tempo, non è ancora al 100%. Ha qualità enormi, può giocare in qualsiasi zona del campo”, dice Sarri del brasiliano. Non ha giocato, invece, Federico Bernardeschi, che aveva avuto fino a stasera un importante minutaggio. “Ho preferito tenere fuori sin dall’inizio Federico e ho alternato Ramsey e Douglas perché nessuno dei due aveva i 90 minuti nelle gambe. Abbiamo cambiato tanto, ma l’ho fatto perché la squadra era stanca. Il risultato, comunque, è importante, non era semplice qualificarsi con due giornate d’anticipo – aggiunge – . Adesso proveremo a conquistare il primo posto”.

Sarri: “Ecco perché ho tolto Ronaldo”

Dalla TV non è sembrato aver gradito la sostituzione Cristiano Ronaldo, ma per Sarri non esiste alcun caso: “Cristiano era arrabbiato perché non sta benissimo. Da qualche giorno sente un po’ di fastidio al ginocchio. Ho preferito toglierlo – conclude – per non correre rischi”.

https://www.youtube.com/watch?v=mAioTNFrC7U