Connect with us

Juventus News

Ricorso Juve, il Collegio di Garanzia rimanda la sentenza. E ora?

Published

on

Il Collegio di Garanzia ha accolto parzialmente il ricorso della Juve e quindi i 15 punti tornano momentaneamente al club bianconero, che balza al terzo posto in classifica. Bisogna però aspettare la nuova sentenza della Corte d’Appello Federale.

Il ricorso della Juve è stato accolto e dunque il club bianconero si riappropria dei 15 punti tolti dalla Corte d’Appello Federale. Solo parzialmente però, perché il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI ha rimandato la sentenza di nuova alla CAF, che dovrà riformulare il verdetto. Troppi i punti tolti la prima volta, ma la pena dovrà essere comunque afflittiva. Ecco perché al momento diventa molto complicato fare delle ipotesi, soprattutto fino a che il Collegio non emetterà il comunicato delle motivazioni.

Tutto ruota attorno alla violazione dell’articolo 4, quello della lealtà sportiva. Se sarà confermato, allora la Corte infliggerà nuovi punti di penalizzazione – che potrebbero essere a quel punto comminati nella stagione prossima. Se invece il Collegio dovesse sentenziare che non vi è violazione di quel punto specifico della codice di giustizia sportiva, la contestazione sarà per l’articolo 31, che prevede solo una multa.

Ricorso Juve accolto parzialmente: si ritorna alla richiesta iniziale di Chinè?

ricorso juve collegio garanzia penalizzazione plusvalenze

(Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

15 punti sono troppi, come ammesso anche dal procuratore generale dello sport Ugo Taucer. Ma la pena dovrà essere anche afflittiva. Dunque, una bella gatta da pelare per la Corte Federale, che entro la fine della stagione sarà chiamata a rimodulare la pena. Qualora si accertasse la violazione dell’articolo 4 di cui sopra, è possibile che si torni alla richiesta iniziale di Giuseppe Chinè, quella di 9 punti poi aumentata. A quel punto però sarà necessario capire la posizione in classifica della Juve, proprio per il principio di afflittività.

Se i bianconeri rimanessero a distanza di 10 punti dalla quinta, anche un -9 consentirebbe al club di partecipare alla prossima Champions League. E quindi la penalizzazione andrebbe a concretizzarsi nella prossima stagione. Al netto di un nuovo ricorso della Juve.