Connect with us

Interviste

Marotta: “Dybala e Higuain non in vendita, per Allegri parlano i risultati”

Poco prima del calcio d’inizio di Roma-Juventus, il dg bianconero Beppe Marotta ha parlato di calciomercato e del futuro della panchina

Published

on

Beppe Marotta non ha alcun dubbio: la rosa della Juventus è già molto competitiva e rafforzarla sarà molto difficile. Sembra essere un ritornello quello del dg bianconero, che prima del calcio d’inizio di Roma-Juve ha parlato di calciomercato e del futuro della panchina. Per prima cosa, Marotta ha voluto chiarire una questione di cui si è parlato tanto in questi giorni: Higuain e Dybala non sono in vendita, a meno che non saranno loro stessi a chiedere di andare via. “La Juventus non è abituata a vendere i giocatori, li cede solo se loro chiedono di andare via. Ad oggi – sottolinea a Premium Sport – questi presupposti per Higuain e Dybala non ci sono, perché non hanno chiesto di essere ceduti e di conseguenza la Juventus non li mette sul mercato. Quando una rosa è vincente sono pochissime le possibilità per migliorarla, consolidare questa squadra rappresenta un vantaggio”.

Il 7° scudetto consecutivo è stato particolarmente difficile da conquistare, anche per questo è un tricolore che ha un sapore particolare per il direttore generale della Vecchia Signora. “Lo scudetto più difficile dei sette? Direi di sì, ma quello che ha entusiasmato di più è stato il primo con Conte. Questo ha un sapore particolare perché ci siamo trovati a fare sia la lepre che il cacciatore…”.

Marotta: “Presto incontro con Allegri”

In questi giorni si parla inevitabilmente del futuro della panchina bianconera, ma Marotta sull’argomento sembra essere molto sereno: presto ci sarà l’incontro in sede con Allegri e le possibilità di divorzio sembrano essere remote. “Preparati a un eventuale addio di Allegri? Non ci abbiamo pensato, siamo concentrati su questo finale, dopodiché, a bocce ferme, ci siederemo e valuteremo il futuro che però al momento non presenta delle criticità. I risultati di Allegri parlano da soli – conclude – , sono straordinari e auspichiamo che possano continuare”.

Intervenuto stamane a Radio Anch’io Lo Sport, Beppe Marotta ha anche parlato della presunta trattativa per Mattia Perin del Genoa chiudendo definitivamente a Gigio Donnarumma del Milan: “Perin per il dopo Buffon? Preziosi è un presidente abile, ha creato competitività fra noi, il Napoli e altre squadre. Perin è un ottimo portiere ma non ci siamo addentrati, abbiamo fatto solo delle valutazioni ma siamo lontani da una trattativa vera e propria. La nostra intenzione è avere due grandi portieri, perché con gli impegni che abbiamo non si possono avere due giocatori di differente valore. Donnarumma? Abbiamo fatto la scelta di Szczesny, che sarà il titolare del dopo Buffon. Aldilà del profilo e del talento che ha – conclude il dg bianconero – , non ci interessa”.