Connect with us

Juventus News

Juve, Lippi a tutto campo: “Che ricordi il 5 maggio! Allegri? Sta facendo bene”

Published

on

Marcello Lippi torna a parlare di Juve, fra il presente targato Allegri e il suo passato. Con il tecnico viareggino i bianconeri hanno vinto tutto, ma ora con il conterraneo nonostante le difficoltà la squadra si è ritrovata.

La sosta permette alla Juve di fermarsi un attimo. Dopo la rincorsa in seguito alla pesante penalizzazione in classifica, i bianconeri si sono resi protagonisti di una bella risalita, fino ad arrivare a -7 dal quarto posto. C’è ancora molto da fare, ma intanto l’ambiente è rigenerato e prepara il rush finale per provare la clamorosa rimonta Champions che ora non è più un’utopia.

Lippi incorona Allegri e ricorda la sua Juve: “Società fortissima e organizzata, grande partecipazione della dirigenza”

lippi juve allegri 5 maggio scudetto champions league

(Photo by Grazia Neri/Getty Images)

Presente, ma anche un po’ di passato che non guasta mai. A ricordare i bei tempi andati è Marcello Lippi, che ai microfoni di Calciostyle si sofferma sui suoi anni trascorsi sulla panchina bianconera: “Ho dei ricordi fantastici! Tutto positivo, una società fortissima, organizzata, dei calciatori molto bravi: si vince per questo motivo non per altro. Abbiamo fatto cinque anni fantastici con queste cinque vittorie più la Champions League, la Coppa Intercontinentale, la Coppa Italia. Insomma, abbiamo vinto tutto”.

Una delle soddisfazioni più grandi è stata sicuramente il 5 maggio 2002: “Ho vissuto tante di quelle giornate lì in quegli anni, ed erano tutte giornate fantastiche con grande entusiasmo dove c’era una partecipazione totale da parte dei dirigenti, della società, dell’Avvocato Gianni Agnelli che veniva. Perciò erano un po’ tutte uguali quelle giornate lì, non è che ho un ricordo in particolare di un giorno piuttosto di un altro”.

Infine, Lippi parla anche di uno dei suoi successori, Max Allegri: “Massimiliano sta lavorando molto bene e si è sintonizzato con la filosofia della società, la mentalità della società. Ha già fatto degli ottimi risultati perciò sicuramente sarebbe da riconfermare”