Connect with us

Juventus News

La Juve si prepara al nuovo processo: la strategia difensiva

Published

on

La Juve si prepara al nuovo processo per il caso plusvalenze. Dopo il rinvio del Collegio di Garanzia, la Corte d’Appello Federale dovrà riformulare l’accusa. Chiné è pronto a tornare sul -9, il club pianifica la difesa.

Per il momento i 15 punti di penalizzazione sono tornati e la Juve è balzata al terzo posto a -2 dalla Lazio seconda. La sentenza del Collegio di Garanzia dello Sport però non chiude la vicenda, perché la Corte d’Appello Federale è chiamata a riformulare il verdetto dopo un nuovo processo. Dunque, il club bianconero deve pianificare una nuova strategia difensiva verso il rinnovo delle accuse del procuratore Giuseppe Chiné. Anche se l’accoglimento parziale del ricorso lascia margine di manovra agli avvocati.

Nuovo processo Juve, Chiné riparte dal -9: il club punta sulla responsabilità individuale

juve processo plusvalenze penalizzazione chinè

(Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

Tutto dipenderà dalle motivazioni che hanno portato il Collegio di Garanzia ad accogliere seppur parzialmente il ricorso della Juve. Se dovesse decadere la violazione dell’articolo 4, i bianconeri rischiano una semplice ammenda. Ma se il reato di slealtà sportiva venisse confermato, allora la Procura Federale potrà chiedere altri punti di penalizzazione. Ed è quindi altamente probabile che Chinè torni sul -9 originario, prima che il presidente della Corte Torsello aumentasse fino a 15.

Sul Corriere dello Sport viene ipotizzata la nuova strategia difensiva della Juve in vista del nuovo processo sul caso. Visto anche che il Collegio ha sì respinto i ricorsi di quasi tutti i componenti della vecchia dirigenza – Agnelli, Paratici, Arrivabene e Cherubini -, ma ha anche accolto quelli di Pavel Nedved e di altri componenti del vecchio CdA. Dunque, per gli avvocati bianconeri c’è lo spiraglio della responsabilità individuale. I legali porranno così l’accento sulla condotta singola dei vari dirigenti che andrebbe ad alleggerire la posizione della società, andando a diminuire i punti di penalizzazione.