Connect with us

Juventus News

Inter-Juve, Allegri in conferenza: “Le ultime su Di Maria”

Published

on

Max Allegri parla in conferenza stampa alla vigilia del big match fra Inter e Juve. Il tecnico deve fare i conti con alcuni problemi di formazione e rivela le condizioni degli infortunati eccellenti, a cominciare da Di Maria.

Dopo aver eliminato il Friburgo ed essere approdata ai quarti di Europa League, la Juve chiude la settimana contro l’Inter a San Siro prima della sosta per le Nazionali. Max Allegri deve fare i conti con diversi dubbi di formazione dovute alle condizioni di tanti calciatori. E in conferenza stampa prova a dare qualche indicazione.

Locatelli è una certezza: “Io lo vedo bene. L’altro giorno a Friburgo l’ho tolto, se non sbaglio gli ultimi dieci minuti, perché ormai la partita era in sicurezza e ho voluto fargli risparmiare un po’ di minutaggio. Però Locatelli sta molto bene”.

Campo sì, ma non si può pensare alle questioni giudiziarie: “Per quanto riguarda la classifica ora siamo indietro, è difficile recuperare, dobbiamo fare il massimo. Domani è una partita importante ma soprattutto in ottica classifica, lo dico e lo ripeto da qui a fine campionato, la squadra in campo ha fatto 53 punti e su quello dobbiamo ragionare. Poi il 19 aprile quando ci sarà la sentenza vedremo cosa succederà. Ma noi dobbiamo lavorare per quello”.

Inter-Juve, Allegri sulle condizioni di Di Maria: “Mi sembra stia bene. Su Miretti e Bonucci…”

inter juve allegri di maria condizioni miretti milik

 (Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

La questione principale riguarda le condizioni di Angel Di Maria: “Oggi ci sarà l’ultimo allenamento nel pomeriggio. Quindi dovrò valutare le condizioni di Di Maria che comunque mi sembra che stia bene”. E su una possibile staffetta con Chiesa: “Magari stanno fuori tutti e due, non lo so, vedrò oggi in allenamento perché avendo Kean squalificato e Milik assente non ho cambi”.

Sugli altri infortunati: “Devo valutare ancora Miretti e Bonucci, Milik e Alex Sandro sono fuori”.

Infine, un commento sul sorteggio: “Per quanto riguarda noi lo Sporting è una buona squadra, ha tecnica e ha entusiasmo, sono giovani ma sono bravi. Poi ci prepareremo al meglio quando dovremo affrontarla”.