Connect with us

Interviste

Emre Can: “Non sono contento, possono succedere tante cose”

Emre Can sempre più lontano dalla Juventus: intervistato da Kicker non ha chiuso al ritorno in Bundesliga nella sessione invernale del mercato

Published

on

Maurizio Sarri lo ha fatto fuori subito ed Emre Can conta i giorni che restano fino all’inizio del mercato di gennaio. Il 25enne nazionale tedesco fin qui ha giocato una sola partita da titolare ed è stato escluso dalla lista Uefa a poche ore dal rifiuto di una proposta allettante del Paris Saint Germain. È stata una mazzata per il calciatore che la Juventus ha strappato al Liverpool a parametro zero dopo una lulnga concorrenza con altri top club. Ancora oggi, il ragazzo non si dà pace, come conferma in un’intervista rilasciata a Kicker.

Emre Can: “Sono ambizioso e non mollo”

“Sono un ragazzo ambizioso che vuole sempre competere ai massimi livelli, ma – ammette – sto imparando da questo momento difficile in cui le cose non stanno andando come speravo”. Dopo un colloquio con Sarri, Emre Can sperava che pur essendo fuori dalla lista Champions, potesse trovare un po’ di spazio in campionato, invece è l’ultima scelta del centrocampo. “Non ho giocato nemmeno una partita dall’inizio (probabilmente ha dimenticato di essere stato titolare a Lecce, ndr.) e non posso essere contento ma non mi farò abbattere, continuerò a lavorare su me stesso. Vado in palestra prima o dopo gli allenamenti, sto facendo sessioni extra per farmi trovare pronto”.

Bayern e Borussia in pole per il tedesco

Da professionista quale è sempre stato, Emre Can continua ad allenarsi tanto ed non è un caso che il ct Low gli stia dando nuovamente spazio in nazionale. Negli ultimi giorni si è parlato tanto di un suo ritorno in Bundesliga: lo cercano Bayern Monaco e Borussia Dortmund. “Ritorno in Germania? Nel calcio possono succedere tante cose”, ammette il diretto interessato.