Connect with us

Serie A

Conferenza stampa Allegri: “Salernitana diversa da quella in Coppa. Su Yildiz vi dico che…”

Published

on

Conferenza stampa Allegri – Il tecnico livornese presenta la sfida di domani contro la Salernitana in campionato dopo la vittoria in Coppa Italia. Segui la diretta LIVE.

Conferenza stampa Allegri: le parole alla vigilia della Salernitana

Allegri

Allegri (ANSA) – Jmania.it

SALERNITANA – “Le insidie ci sono, giocare a Salerno non è mai semplice. Dopo la vittoria di Verona in campionato hanno tante speranze di salvarsi. La Coppa Italia è stata a sé, domani sarà tutta un’altra partita. Domani dovrebbe giocare Nicolussi Caviglia”.

FORMAZIONE – “Non è questione di dare continuità, Chiesa e Yildiz o dall’inizio o a gara in corso giocano sempre. Anche in Coppa Italia i subentrati sono stati importanti, non bisogna solamente chi parte dall’inizio. Domani dovrò spezzare la partita a qualcuno. Mancherà Cambiaso che ha 38 e mezzo di febbre”.

KEAN – “Kean non ha ancora fatto niente di allenamento, manca ancora un pò per la ripresa. Spero di averlo a disposizione il prima possibile perchè ci sono tante partite. Domani chiudiamo il girone d’andata e dobbiamo farlo al meglio”.

OBIETTIVO – “Noi dobbiamo continuare a lavorare per crescere. Fisicamente e di testa stiamo bene. Non dobbiamo esaltarci per la gara in Coppa Italia, non dobbiamo abbassare la guardia perchè ogni partita è importante. Facciamo un passo alla volta, pensiamo ad allenarci bene perchè giochiamo come ci alleniamo”.

HUIJSEN-YILDIZ – “Huijsen vedremo, è stata fatta una scelta, quella di andare alla Roma e vedremo cosa dirà il campo. Yildiz è una seconda punta, ha gol nelle gambe ed è tecnico. Difficile che ora possa fare la mezzala. Staffetta con Chiesa? Deve diventare per forza un valore aggiunto. Per arrivare in fondo alla stagione non possiamo avere solo 11 giocatori. Ricordo Vialli ad un anno dalla scomparsa e lui impersonificava al massimo il valore della Juventus, mettere da parte l’Io e ragionare per il Noi. Il gruppo sta facendo un lavoro straordinario. Non ho mai visto squadre vincenti senza avere un gruppo forte e solido, soprattutto qui alla Juve”.

QUOTA SCUDETTO – “Non si vive di supposizioni, si vive di fatti. L’Inter ha 45 punti e tra un’ora gioca potendo chiudere a 48 punti. Noi dobbiamo pensare a girare a 46 anche per aumentare il distacco sulle quinte. Dobbiamo arrivare in Champions per un discorso tecnico ed economico. Non bisogna abbassare la guardia perchè nel calcio può succedere di tutto. Dobbiamo solo lavorare bene”.

DIFESA – “Domani rientrerà Bremer. Gatti ci sarà, idem Danilo. Sono tutti giocatori abituati a giocare una volta ogni tre giorni, come Rabiot. Più giocano e meglio è per loro”.

WEAH – “Weah ha fatto una buona partita al rientro, è in grado di fare 90 minuti. Poi abbiamo Iling, con la Salernitana ha fatto un’ottima gara. Stiamo bene fisicamente, dobbiamo continuare così e se possibile migliorare”.

VLAHOVIC – “Vlahovic sta facendo bene le ultime partite, l’altro giorno ha giocato Milik. Domani è possibile che giochi lui ma devo valutare. La partita è molto difficile, sono tre punti importanti. Dobbiamo andare con la testa giusta altrimenti rischiamo di romperci le ossa”.